Villa Mazzotti - Chiari - Brescia

Home Page

Villa Mazzotti

Villa Mazzotti, biglietto da visita della città

Il complesso architettonico di Villa Mazzotti si presenta all’ingresso di Chiari, lungo viale Mazzini, come imponente costruzione nell’oasi verde che la circonda, di frequente valorizzata da svariate rassegne promosse dall’Amministrazione Comunale. Ma la dimora avita della famiglia Mazzotti Biancinelli è un monumento prestigioso di rilevanza provinciale. Gli edifici ed il parco sono vincolati come beni di rilievo storico-artistico, ai sensi del D.Lgs 490/99. Con il nulla osta della Soprintendenza ottenuto il 15 marzo 2006, è stato inoltrato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento per il coordinamento amministrativo di Roma il progetto di restauro globale per un ammontare di 4.810.000,00 euro per la richiesta di finanziamento statale, come previsto dal D.P.R. 76/98.
Visitate questo spazio per conoscerla.

**************************************************

Il Decreto legge 83/2014 ha introdotto un Bonus Arte a favore di chi contribuisce alla conservazione e allo sviluppo della cultura in Italia.

L’Amministrazione comunale della Città di Chiari è fortemente interessata alla realizzazione di interventi di manutenzione e recupero della storica Villa Mazzotti, opera che costituisce un simbolo per la Città e per l’intera nostra Provincia.
Il monumento, che non presenta particolari problemi strutturali, necessita tuttavia di interventi di manutenzione straordinaria.
Oggi è possibile recuperare e riportare il monumento al suo antico splendore, contribuendo concretamente alla realizzazione dell’intervento di restauro attraverso una donazione;
l’articolo 1, infatti, del Decreto Art Bonus, convertito con modificazioni nella legge 29 luglio 2014 n.106, introduce un regime fiscale agevolato di natura temporanea, sotto forma di credito di imposta, nella misura:

· del 65% delle erogazioni effettuate nel 2014 e nel 2015

· del 50% delle erogazioni effettuate nel 2016

Tale decreto prevede ambiti oggettivi e soggettivi ben definiti:

le erogazioni liberali possono essere rivolte a finanziare esclusivamente determinati tipo di interventi, fra cui quelli di “manutenzione, protezione e restauro di beni culturali pubblici”, e possono essere effettuate sia da persone fisiche che da persone giuridiche.

In relazione alla qualifica del soggetto che effettua le liberalità sono previsti diversi limiti massimi di spettanza del credito di imposta nonché modalità di fruizione differenziate:

· Alle persone fisiche e agli enti che non svolgono attività commerciale il credito di imposta è riconosciuto nel limite del 15 % del reddito imponibile

· Ai titolari di reddito d’impresa il credito d’imposta spetta nel limite del 5 per mille dei ricavi . Il credito di imposta spetta, sempre nel limite del 5 per mille dei ricavi, anche alle stabili organizzazioni nel territorio dello Stato di imprese non residenti.

Il credito di imposta è ripartito in tre quote annuali di pari importo. Per i soggetti titolari di reddito di impresa, il credito d’imposta è utilizzabile tramite compensazione mediante modello F24. Inoltre, la quota annuale non utilizzata può essere riportata in avanti nelle dichiarazioni dei periodi di imposta successivi senza alcun limite temporale.

Le erogazioni liberali possono essere effettuate solo avvalendosi esclusivamente del bonifico bancario:

Intestandolo a: Tesoreria Comunale - Comune di Chiari

Codice IBAN: IT29F0200854341000006507271

indicando la causale: "progetto Art Bonus"

Per informazioni:
www.comune.chiari.brescia.it

segreteria@comune.chiari.brescia.it

Tel. 030 7008202

17 Maggio 2015 ore 12,00 "passaggio della Mille Miglia a Chiari"

Per informazioni contattare l'Ufficio Segreteria del Comune di Chiari Informativa sulla privacy | Contatti | ©2007 Comune di Chiari - Chiari (BS) partita I.V.A. 00572640985