Villa Mazzotti - Chiari - Brescia

Il parco (testi di Rosanna Agostini)

Villa Mazzotti - è a Chiari in viale Mazzini n. 39

Il Parco di Villa Mazzotti, polmone verde della città

Il parco di Villa Mazzotti si estende su una superficie verde pari a circa 10 ettari, anzi più precisamente si tratta di circa 87.000mq. Inizialmente realizzato come giardino all’italiana dall’arch. Vandone, nel 1927 fu modificato su progetto dello Studio di architettura Adam&Co. di Parigi. Le alberature, le specie ad alto fusto ed arbustive, rappresentano un vero patrimonio verde. Solo le siepi raggiungono una lunghezza totale di ben otto chilometri! Nel Parco si aprono ampie zone a prato, con due grandi fontane nell’area Sud e Sud-Ovest. Altre gradevoli costruzioni abbelliscono il percorso esterno, con il teatrino all’aperto, la voliera ad Est, il roseto a Nord-Ovest, i tempietti, le statue neoclassiche e i grandi vasi ornamentali. Senza dimenticare i bossi che si stagliano in forma obbligata, a tronco di cono o sagomati a siepe. Inoltre troviamo conifere nella zona Nord con cedri dell’Himalaya alti fino a 25 metri e circonferenze del tronco di 3,60 metri, varie specie di latifoglie, i tigli a filare nei tratti a Sud e Est del Parco, le immense aiole di lauroceraso e di rose ibride che sono una vera ricchezza dal punto di vista botanico. Per l’estesa area di questa zona a Nord-Est di Chiari tra la Statale Padana Superiore e la Ferrovia Milano-Venezia l’irrigamento periodico –nel periodo estivo da giugno ad agosto- è ora nuovamente possibile con il ripristino dell’impianto irriguo costruito appositamente ai primi del Novecento, riattivato a luglio 2006

**************************************************
Villa Mazzotti - è a Chiari in viale Mazzini n. 39

11 giugno 2006. Cancellata di Villa Mazzotti come nuova

Domenica 11 giugno 2006 è avvenuto lo scoprimento inaugurale della cancellata di Villa Mazzotti, completamente rimessa a nuovo da un complesso intervento di restauro conservativo. La cancellata esterna di Villa Mazzotti delimita la vasta proprietà lungo Viale Mazzini. Composta da trentotto barriere e tre cancelli in ferro è il confine del versante Sud-Est del parco. In serie condizioni di degrado indotte dallo smog e dalle intemperie, si è realizzato nel 2006 un oneroso intervento di ripristino della cancellata per riportare all’antico splendore le parti ferrose corrose da evidenti processi di ossidazione e le componenti murarie seriamente compromesse. L’imponente recinzione, con pilastri bugnati in graniglia di cemento e cancellate in ferro a motivi floreali, risultava infatti in condizioni precarie. Incrostazioni e depositi, stratificazioni di muffe e licheni con evidenti fissurazioni hanno causato la perdita di particolari decorativi, sia della parte muraria che di quella ferrosa. L’opera, che complessivamente ha comportato un investimento pari a 103mila euro, è stata interamente finanziata dalle Trafilerie “Carlo Gnutti” di Chiari. La progettazione è opera dell’arch. Fabrizio Viola di Palazzolo s/O, specialista del settore che ha curato il restauro di una parte interna della Basilica di San Pietro. I lavori, eseguiti dalla ditta Esedra di Travagliato, hanno comportato il lavaggio preliminare delle parti ferrose per la pulizia da muschi, scaglie di ruggine e polveri con successiva asportazione della ruggine mediante spazzolatura e fresatura, passivazione della ruggine presente e tinteggiatura, secondo le migliori tecniche di restauro disponibili. Inoltre si è provveduto al restauro della muratura con la ricostruzione delle parti mancanti e delle modanature, nonché al risanamento dell'intonaco o, dove mancante, al suo completo rifacimento per ripristinare le cancellate e le ringhiere in ferro battuto, realizzate su disegno di Alessandro Mazzuccotelli ai primi del Novecento. In corso d’opera, si è reso necessario un intervento di completamento con l’aggiunta di alcuni elementi decorativi mancanti. Sono stati integrati i rosoni in ferro, grandi e piccoli, che impreziosiscono e la decorazione floreale della cancellata. La fornitura di questi particolari decorativi è stata affidata alla Ditta CB di Consoli, Bergamaschi, Festa e Vitali snc di Chiari per un importo complessivo di 1680,00 euro. Un particolare importante si aggiunge al restauro della recinzione della Villa comunale, definito in ogni dettaglio per il miglior effetto finale.

**************************************************
Villa Mazzotti - è a Chiari in viale Mazzini n. 39

Cancellata di Villa Mazzotti.
Alla ricerca dei capitelli perduti

Durante i lavori di recupero della storica cancellata di Villa Mazzotti conclusi a giugno 2006, è stato possibile ripristinare alcune parti mancanti e rimosse fin dagli anni Sessanta. I preziosi suggerimenti di Mario Mazzola, l’ultimo giardiniere accreditato della Villa, hanno permesso di recuperare infatti i capitelli della recinzione depositati presso la cascina San Paolo, nella campagna tra Chiari e Coccaglio. Mazzola è un pozzo dei ricordi di quanto, negli anni passati, è avvenuto nella Villa e nel suo immenso parco affidato alle sue cure. “Negli anni Sessanta- ha raccontato l’ex-giardiniere al Sindaco-il commendator Giulio Binda, proprietario della Villa dopo il matrimonio con la contessa Nelly Mazzotti, aveva liberato nel parco lepri e fagiani. Il problema è che alcuni cacciatori di frodo entravano nel parco, specialmente dal lato che si affaccia su via Brescia. Di qui la decisione di togliere i capitelli per rialzare la cinta e rinforzarla proprio sul fianco ad Ovest. I capitelli rimossi furono sepolti o usati in campagna dai mezzadri come argini dei fossi”. L’arch. Fabrizio Viola, curatore del progetto di restauro non ha perso altro tempo. Il giardiniere Mazzola e l’arch. Francesca Capra dell’Ufficio Tecnico del Comune, dopo un veloce sopralluogo in cascina, ne han recuperati ben nove! La perizia tecnica ha accertato che si tratta effettivamente degli originali, ceduti dal proprietario per una cifra simbolica. Ora queste componente strutturali della cinta della Villa sono in restauro e ritorneranno nella loro antica sede quando saranno avviate le opere di riqualificazione della recinzione anche sul lato Ovest che finalmente ritroverà i…capitelli perduti.

**************************************************
Luglio 2006…un temporale danneggia un esemplare di Pinus Walichiana nel Parco

Luglio 2006…un temporale danneggia un esemplare di Pinus Walichiana nel Parco

Nel corso del temporale scatenatosi nella notte tra il sei e il sette luglio 2006, un fulmine ha colpito un esemplare di Pinus Walichiana lungo il vialetto pedonale nella zona retrostante il fabbricato delle scuderie, nel Parco della Villa Mazzotti. Dal sopralluogo effettuato dai tecnici comunali e dagli incaricati della ditta Malegori, appaltatrice per la manutenzione del verde, è emersa la necessità, per la sicurezza pubblica, dell'abbattimento per l’ampiezza dello squarcio che si estende da sotto la cima fino a 2 metri da terra ed ha una significativa profondità nel tronco. Solo un altro esemplare resta nel Parco della Villa di questa essenza arborea.

**************************************************
Due statue rimesse a nuovo tra gli arredi del parco

Non solo Moda&Motori per il decennale 2007 in Villa!
Due statue rimesse a nuovo tra gli arredi del parco

Grande kermesse domenica 20 maggio 2007 per i dieci anni di Moda&Motori, la manifestazione che abbina il fascino dell’alta moda con la passione per le auto di prestigio. L’evento spettacolare in Villa, promosso con il patrocinio del Comune di Chiari-assessorato al Commercio dal Gruppo Martinazzi, gestore di nove boutique d’abbigliamento uomo-donna “Centro Storico” di Chiari e Rovato, ha preso il via alle 10.00 di domenica 20 maggio con la passerella, lungo i viali della Villa Mazzotti, del meglio del mercato automobilistico italiano e straniero. Alle 20.30, gran galà d’alta moda visibile anche in diretta online sul sito www.villamazzotti.it. Spettacolare la coreografia e la sfilata di modelle e modelli professionisti sullo scalone della Villa Mazzotti. La serata, presentata da Massimo Festa, per la regia di Michela e Bruno Martinazzi ed organizzata dallo staff di Centro Storico Boutique, ha visto la partecipazione di star della ribalta televisiva come Irene Fargo, Elenoire Casalegno, Marco Balestri, Elisa Rovida, Miriana Trevisan, Omar Pedrini e le soprano Barbara Costa, Kaori Nagase e Cherita Duran. In passerella il prêt-à-porter 2007 uomo, donna e bambino delle migliori griffe e la moda estiva di Piccolo Re, boutique clarense specializzata nell’abbigliamento infantile. Siamo a Chiari, non a Trinità dei Monti! Ma una serata sotto le stelle clarensi ha permesso di apprezzare la scenografia della grandiosa residenza Mazzotti Biancinelli che ha fatto cornice all’evento spettacolare. In apertura, in presenza del Sindaco di Chiari, avv. Sandro Mazzatorta e del Capitano dei Carabinieri Alessandro Amadei, è avvenuto lo scoprimento inaugurale di due pregevoli statue del giardino della Villa, ripulite proprio in occasione della sfilata di Moda&Motori per iniziativa e a spese del Gruppo Martinazzi. Le due statue neoclassiche del primo Novecento sono elementi ornamentali nell’arredo del parco che circonda la residenza Mazzotti Biancinelli. Un segnale di attenzione al patrimonio artistico e monumentale della città che ha ospitato il decennale di questa rassegna della fashion nazionale.


**************************************************
Luci della ribalta in Villa con Miss Padania. La selezione premia la bellezza Made in Chiari e…dintorni

Luci della ribalta in Villa con Miss Padania. La selezione premia la bellezza Made in Chiari e…dintorni

Serata all’insegna della bellezza Made in Chiari, venerdì 20 luglio in Villa Mazzotti. Il palcoscenico della residenza nobiliare Mazzotti Biancinelli è stato ideale scenario per le selezioni del concorso di Miss Padania 2008. Dieci le aspiranti miss che si sono contese la fascia di Miss Padania, Miss Birra Celtica, Miss Sole delle Alpi e Miss Camicia Verde per accedere alle semifinali nazionali e alla finalissima che passa in video sulle reti Mediaset. In Villa hanno sfilato ragazze dalla bellezza autentica Made in Padania, di età compresa tra i 17 anni compiuti e i 28 a fine gennaio 2008, residenti da almeno dieci anni -come prevede il regolamento del concorso- in Lombardia, Liguria, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Veneto, Valle d’Aosta, Emilia-Romagna, Toscana, Umbria e Marche. Spettacolo coinvolgente per il pubblico, numeroso e partecipe, che ha assistito alla passerella di eleganza delle concorrenti alternata a divertenti momenti di intrattenimento. Tra le dieci bellezze in gara, la clarense Francesca Doneda si è aggiudicata la fascia di Miss Padania e Miss Birra Celtica. Jessica Abiendi da Coccaglio ha ottenuto la fascia di Miss Sole delle Alpi. Si è classificata Miss Camicia Verde Valentina Biasi da S.Giovanni Lupatoto (PD). Due a pari merito le ragazze premiate dal pubblico per “La Mia Miss”, con votazione attraverso sms da telefono fisso o da cellulare al numero comunicato dal presentatore in serata. Sono state elette ex-aequo: Claudia Piccoli e Sonia Amighetti di Brescia. Il comico di Zelig e Colorado Cafè Roberto De Marchi ha allietato la serata presentata da una frizzante Federica Ferrero, già Miss Padania oggi nota al pubblico televisivo di RaiDue. Al cospetto di tanta bellezza, non è stato facile il compito della giuria presieduta dal Sindaco di Chiari affiancato dai Consiglieri Comunali Iris Zini e Roberto Campodonico, dal presidente della Fondazione Corradini Vittorio Inverardi e dall’artigiano Giovanni Metelli. Le miss premiate a Chiari, nella coreografia d’eccezione di Villa Mazzotti, hanno perfettamente incarnato i canoni autentici della donna delle nostre parti, forte della propria identità femminile e in grado di misurare il fascino della tradizione con l’eleganza, la grinta e la creatività di una vera donna moderna.

**************************************************
22 settembre 2007. Meeting del Soccorritore a Chiari e premiazioni in Villa Mazzotti

22 settembre 2007. Meeting del Soccorritore a Chiari e premiazioni in Villa Mazzotti

Si sono svolte in Villa Mazzotti, nel pomeriggio di sabato 22 settembre, le premiazioni del Meeting del Soccorritore, spettacolare ed interessante manifestazione che ha visto protagonisti sedici tra gruppi ed associazioni operative nel settore del volontariato e dell’emergenza sanitaria. Hanno aderito all’evento i 118 di Adro, Bornato, Mazzano, Pontoglio, Roccafranca, Travagliato, Capriolo, Brescia Soccorso, Croce Bianca Brescia, Croce Blu Brescia, Croce Rossa Brescia, Croce Rossa Iseo, Croce Rossa Palazzolo, Croce Verde Orzinuovi, Croce Verde, Ospitaletto e Valtrompia Soccorso. L’iniziativa-pilota a livello regionale e provinciale, coordinata dall’assessore alle Politiche Giovanili, rag. Fabiano Navoni e dal geom. Vittorio Inverardi, è risultata una significativa occasione di aggregazione ed incontro tra le svariate associazioni di volontariato operative sul territorio dell’Ovest bresciano. La manifestazione si è svolta nella giornata di sabato 22 settembre, presso il Centro Sportivo Comunale di Via Trinità. Cinque gli scenari sui quali è stata messa a prova la preparazione degli equipaggi in gara: dalla rimozione del casco nel motociclista da soccorrere, all’intervento in caso di malore per arresto cardiaco, al soccorso di persone incastrate in auto incidentata, al ciclista investito polifratturato fino alla prova di guida sicura su percorso accidentato presso l’Autodromo di Franciacorta. Alle 16.00, spettacolare intervento Elisoccorso di Brescia, con simulazione del salvataggio di un parapendio nell’area cortesemente resa disponibile dalle Trafilerie “Carlo Gnutti” di Chiari. Dopo il trasferimento in Villa Mazzotti, nel parco della residenza nobiliare si sono svolte le premiazioni degli equipaggi. Si è apprezzato un efficace livello di coordinamento tra le associazioni di volontariato e i gruppi coinvolti nelle prove di simulazione degli scenari medico-traumatici di primo soccorso. Il carattere competitivo della manifestazione, specialmente presso l’Autodromo di Franciacorta, è stato l’ingrediente aggiuntivo per suscitare interesse nel settore della padronanza e sicurezza nella guida. Spazio inoltre agli espositori, presso il Centro Sportivo di Via Trinità, a disposizione del pubblico, con la presenza dell’Università degli Studi di Brescia-sede di Chiari per informare sui percorsi formativi infermieristici. Le ditte Laerdal, Autodromo di Franciacorta e SEDA SPA hanno invece fornito ragguagli e materiale espositivo su servizi e prodotti di emergenza. Il Meeting del Soccorritore si è presentato come esempio di Educazione Civica in una manifestazione spettacolare e divulgativa per i cittadini.

**************************************************
Miss Cinquecento 2008 è la ventenne Laura Foresti di Palazzolo sull’Oglio

In Villa con Miss Cinquecento 2008

Miss Cinquecento 2008 è la ventenne Laura Foresti di Palazzolo sull’Oglio.

Questo il verdetto della Giuria del Club “Vecchia Cinquecento” di Chiari che, nel parco di Villa Mazzotti domenica 7 settembre, ha selezionato le bellissime aspiranti reginette al volante dello storico macinino Fiat.

Per l’ottava edizione del concorso sono anche state premiate Miss Estate, Miss Novità, Miss Simpatia, Miss Portamento e Miss Originalità.

Un pubblico entusiasta ha seguito le fasi del concorso partecipando e commentando con applausi la passerella singolare delle ragazze che hanno sfilato alla guida degli esemplari della mitica utilitaria di Casa Fiat.

**************************************************
Chiari ha accolto il Cardinale Giovanni Battista Re, domenica 28 settembre

Chiari ha accolto il Cardinale Giovanni Battista Re, domenica 28 settembre

Sine dominico vivere non possumus

Nella solenne celebrazione di domenica 28 settembre alle 10.00, presieduta dal Cardinale Giovanni Battista Re, è risuonata nel duomo di Chiari la professione di fede dei Martiri di Abitene che nella provincia romana d’Africa –l’odierna Tunisia- nel 303 d.C. perseguitati dall’imperatore Diocleziano, hanno affermato con ineguagliabile coerenza la centralità dell’Eucaristia, anima della Chiesa e fulcro per l’identità cristiana. La funzione liturgica nella chiesa parrocchiale ha suggellato la chiusura dei riti della Settimana Eucaristica predisposta dalla Parrocchia dei Santi Faustino e Giovita di Chiari per la ricorrenza del settantesimo anniversario del  Congresso Eucaristico Interparrocchiale, svoltosi in città dal 4 all’11 settembre 1938 e con ragione considerato tra gli eventi memorabili del Novecento clarense. E’ seguita la processione per le vie del centro e la Benedizione Eucaristica impartita al termine dal Cardinale Re che ha richiamato l’urgenza di riscoprire la sorgente della gioia autentica nell’esistere quotidiano per la comunità cristiana che si accosta alla Mensa Eucaristica e vive nella pienezza spirituale il frutto della domenica. La Città di Chiari pavesata a festa ha accolto l’alto prelato bresciano, originario di Borno, in Valle Camonica, dov’è nato nel 1934,  che, ordinato sacerdote nel 1957, consacrato vescovo nel 1979 dal Papa Giovanni Paolo II e creato cardinale nel 2001, ricopre il ruolo di Prefetto della Congregazione per i Vescovi e Presidente della Pontificia Commissione per l’America Latina. Il motto dello stemma cardinalizio “Virtus ex Alto” campeggiava con speciale evidenza al varco d’ingresso in Piazza Martiri della Libertà. L’abbraccio affettuoso di Chiari per Sua Eminenza era percepito dall’entusiasmo della folla lungo il percorso cittadino, fin dall’accoglienza con la scorta motorizzata in Via Brescia, al seguito degli esemplari delle storiche 500 Fiat e dei mezzi del VespaClub di Chiari, che hanno introdotto festosamente il Cardinale in Villa Mazzotti, per il saluto del Sindaco, Senatore Sandro Mazzatorta, a nome della Città di Chiari. La Parrocchia dei Santi Faustino e Giovita, il Comune di Chiari e il fior fiore delle associazioni d’Arma e di Volontariato hanno unito le forze per organizzare al meglio la giornata del 28 settembre, che ha visto la partecipazione del Presidente della Provincia di Brescia arch. Alberto Cavalli e del Comandante Provinciale dei Carabinieri Colonnello Riccardo Galletta. La Settimana Eucaristica indetta da Mons. Rosario Verzeletti Prevosto di Chiari come opportunità, a livello personale e comunitario, di riflettere sui Sacramenti è stata contraddistinta da un’intensa partecipazione e cooperazione della dimensione laica e civile della comunità clarense. Un segnale di “laicità positiva” coerente con il messaggio pronunciato dal Papa Benedetto XVI  nel recente viaggio apostolico in Francia che riconosce e rispetta l’ambito religioso e la legittima autonomia delle dinamiche civili nella vita umana, individuale e sociale, come ha sottolineato il Sindaco di Chiari nel passaggio del suo discorso di accoglienza in Villa Mazzotti che ha riscosso il più vivo apprezzamento da parte del Cardinale Re.
**************************************************
In Villa Mazzotti il 5 ottobre inaugurazione del monumento dell’Associazione Amici Pensionati e Anziani di Chiari

In Villa Mazzotti il 5 ottobre inaugurazione del monumento dell’Associazione Amici Pensionati e Anziani di Chiari

Domenica 5 ottobre alle 9.45 in Villa Mazzotti l’Associazione Amici Pensionati e Anziani di Chiari onlus ha inaugurato il monumento dedicato ai nonni, in concomitanza con l’annuale Festa dei Nonni indetta da Regione Lombardia dal 2004 per il 2 ottobre, solennità liturgica degli Angeli Custodi e diventata dal 2005 Festa Nazionale ai sensi della Legge 159/05. Lo scoprimento inaugurale del monumento si è avvenuto di fronte ad una folta delegazione di associazioni d’Arma e del Volontariato clarense –Carabinieri, Alpini, Militi della Croce Bianca, Corpo Bandistico Gb Pedersoli, associazione Anziani onlus di Cologne, Coro Polifonico Città di Chiari, Amici per il cuore- ospiti del Presidente degli Amici dei Pensionati e Anziani di Chiari Giovani Grevi con intervento del ViceSindaco di Chiari Bruno Zerbini, dell’assessore alle Politiche Sociali, rag. Annamaria Boifava e del Presidente della Casa di Riposo Cadeo di Chiari, avv. Primo Massetti Grumelli. Nel viale d’accesso di Villa Mazzotti il monumento è stato benedetto al termine della Messa celebrata da don Giovanni Amighetti. La scultura in bronzo dedicata ai nonni è opera dell’artista Luigi Ghidotti originario di Palazzolo sull’Oglio -dov’è nato nel 1935- che ha presenziato personalmente allo scoprimento inaugurale del monumento. Il bronzo simbolicamente raffigura la parabola dell’esistenza umana nelle varie fasi della vita, dal chicco di grano della giovinezza ai frutti della maturità, al volo della colomba portatrice di pace e di serenità nel cammino: l’autore ha pienamente colto il significato e l’importanza della terza età come risorsa preziosa nelle famiglie. La vicepresidente dell’Associazione Amici dei Pensionati e Anziani di Chiari Anita Paruta ha fatto gli onori di casa nei locali della Villa sede dell’associazione mentre nel parco facevano bella mostra di sé i due mezzi –un’auto e un pulmino- indispensabili per garantire il servizio di assistenza agli anziani e per rispondere alle svariate e numerose esigenze di accompagnamento. Infatti è con grande disponibilità che l’associazione Amici Pensionati e Anziani di Chiari interviene da oltre dieci anni accompagnando le persone anziane ad esempio per visite o terapie nei centri ospedalieri o per le cure termali a Trescore Balneario. Non si contano poi i soggiorni al mare per Amici Pensionati ed Anziani, con svariate mete in Egitto e nelle località balneari italiane più rinomate come Lido di Camaiore, Viserba, Sciacca, Ascea…Ma non dimentichiamo soprattutto l’attivismo in campo culturale con iniziative che spaziano dalle visite guidate alle mostre in Santa Giulia Brescia e la partecipazione alla stagione lirica dell’Arena di Verona o del Grande di Brescia, gli spettacoli al PalaBrescia e le operette al Teatro Sociale. “A coronamento del nostro impegno, per la Festa dei Nonni 2008 abbiamo realizzato un’iniziativa di cui andiamo particolarmente orgogliosi – ha dichiarato il presidente Giovanni Grevi- Grazie alla disponibilità dell’Amministrazione Comunale, questo pregevole monumento vuole essere di buon auspicio per tutti quanti sono giunti o arriveranno al traguardo delle terza età!”. Il viale principale di ingresso in Villa Mazzotti si arricchisce di un nuovo ed importante monumento associativo: accanto al busto del fondatore dell'Avis Comunale di Chiari dott. Vittorio Formentano ora i Clarensi possono ammirare anche questa originale opera dedicata " a tutti i nonni".

**************************************************
Lavori sul lato Est della recinzione di Villa Mazzotti

Lavori sul lato Est della recinzione di Villa Mazzotti

E’ stato aperto il varco di collegamento sul lato Est della recinzione di Villa Mazzotti in direzione del parcheggio pubblico di Via Brescia. I lavori di restauro di questo tratto della cinta che delimita il parco di Villa Mazzotti, iniziati il 23 agosto scorso, sono in fase di completamento: mancano solo le opere di fabbro con la posa del nuovo cancello in ferro realizzato in stile liberty. I lavori di restauro architettonico della recinzione hanno comportato la demolizione delle porzioni cementizie che, aggiunte in tempi successivi, alteravano la finitura a capitelli della cinta e causavano un eccessivo aggravio strutturale. Dopo gli interventi di raddrizzamento della muratura con tiranti metallici e rinforzo delle fondazioni nei tratti collassati, su progetto approvato dalla Soprintendenza di Brescia, sono stati intonacati interni ed esterni della muraglia e rivestiti in mattoni i pilastri del nuovo accesso pedonale al parco della Villa. Le opere sulla recinzione di Villa Mazzotti, per un ammontare di spesa pari a 120mila euro, sono state realizzate grazie al finanziamento statale a fondo perduto euro erogato a Chiari per un totale di 400mila euro nel 2010 e 100 mila euro nel 2011 per gli interventi di riqualificazione degli edifici comunali in Piazza Zanardelli dal Fondo per la tutela dell’ambiente e la promozione dello sviluppo del territorio istituito presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze grazie all’impegno del Sindaco, Senatore Sandro Mazzatorta.

Informativa sulla privacy | Contatti | ©2007 Comune di Chiari - Chiari (BS) partita I.V.A. 00572640985